Iron Maiden, Bruce Dickinson: “La gente spende più volentieri per i libri che per i dischi”

Intervistato dall’emittente finlandese MTV3 parlando della sua prima autobiografia “What Does This Button Do?” (uscita il 19 Ottobre scorso), Bruce Dickinson ha detto la sua sullo stato dell’industria discografica: “Per noi è un buon periodo ma non è lo stesso per le nuove generazioni, per quelli che cominciano adesso – ha detto il cantante degli Iron Maiden – Sono felice le persone comprino il mio libro ma la verità è che si spendono soldi più volentieri per questo che non per un disco o cose simili. La gente spende dieci volte tanto per delle stupide scarpe da tennis ma non fa lo stesso per un album nel quale si rivede: internet e la pirateria hanno come fatto scomparire il nesso tra ‘ti pago’ e ‘dietro c’è una persona che ha speso impegno e passione per realizzare questa cosa’. E’ un mondo folle quello in cui viviamo“.

Gli Iron Maiden, freschi di pubblicazione con l’ultimo “The Book Of Souls: Live Chapter”, torneranno in Italia la prossima estate con tre imperdibili appuntamenti il 16 Giugno nell’ambito del “Firenze Rocks” e poi il 9 e 17 Luglio a Milano e Trieste.