Attentato Nuova Zelanda. Walter Veltroni a Radio Rock: “Frutto del clima di odio per il diverso che si sta spargendo per il mondo”

Intervistato durante il  morning show, l’ex segretario del PD ha stigmatizzato anche l’attuale panorama politico: “Tutti pieni di false certezze e di dubbi sulle cose da fare”

Radio Rock 106.6 ha ospitato Walter Veltroni durante il programma mattutino “The Rock Show”, condotto da Emilio Pappagallo, Boris Sollazzo, Alessandro Tirocchi e Maurizio Paniconi

L’ex segretario del Partito Democratico, in promozione per il sua opera prima cinematografica “C’è tempo”, ha avuto anche modo di commentare l’attentato terroristico – avvenuto durante le prime ore della notte italiana in due moschee della Nuova Zelanda e costato la vita a 49 persone.

“L’odio, – ha esordito Veltroni – questa idea che c’è qualcuno superiore a qualcun altro e qualcun altro è un pericolo una minaccia sempre costantemente, poi alla fine genera questa roba qui”. Aggiungendo poi: “C’è un clima, non diverso da quello che arma le mani dei fondamentalisti islamici, che si sta spargendo per il mondo, che ha delle ragioni anche storico-sociali, economiche e che però può essere affrontato in vari modi. Uno dei modi, il più semplice, è quello di scagliarsi sugli altri quando c’è una crisi”. 

Il politico e regista, ha poi voluto avanzare un’ironica critica alla compagine governativa gialloverde: “Se pensi che io venivo sfottuto per i ‘ma anche’. Ma il mio ‘ma anche’ era l’elogio del dubbio intellettuale e invece, per certe cose, io dal punto di vista delle decisioni ero abbastanza convinto. Il paradosso è questo: che bisognerebbe essere molto fermi nelle decisioni e molto carichi di dubbi dal punto di vista intellettuale. Qui invece succede il contrario, sono tutti pieni di false certezze intellettuali e pieni di dubbi sulle cose da fare. Questo è pericolosissimo” 

Non è poi mancata una sardonica chiusura legata alla nomina di Lino Banfi a rappresentante italiano alla commissione Unesco: “Di tutti quelli di cui si parla mi sembra il più competente”.