Marilyn Manson: “Il nuovo album è una specie di studio sulla stanza degli orrori che ho in testa.”

Intervistato da Revolver, Marilyn Manson ha parlato del nuovo album frutto della collaborazione con Shooter Jennings in uscita probabilmente entro l’anno: “Ci siamo incontrati una prima volta per lavorare ad un brano da inserire nella serie ‘Sons Of Anarchy’, prima che diventassi a mia volta parte del cast.”, rivela Manson, “Avevamo voglia di lavorare a qualcosa di nuovo ma poi mi ruppi una gamba ed il resto è storia nota. Alla fine cominciammo ad ascoltare musica assieme a novembre e trovammo un punto in comune nel David Bowie di ‘Diamond Dogs’: nel modo in cui riusciva a raccontare delle storie attraverso le canzoni.”

“Ieri notte ho chiuso un’altro brano, il sesto. Quindi sì, uscirà definitivamente prima della fine dell’anno. Non ho ancora deciso come è che si chiamerà.,” ha aggiunto il cantante, “Credo dovrebbe chiamarsi ‘Marilyn Manson’: sono arrivato ad un punto della mia carriera nel quale mi piace raccontare delle storie. E’ una specie di museo, di studio della camera degli orrori nella mia testa. Vorrei suonasse come una specie di apocalisse per tutti coloro che avranno modo di ascoltarlo.”