Tool: il cantante Maynard James Keenan minacciato di morte per i ritardi nella realizzazione del nuovo album.

A rivelarlo non è direttamente il frontman dei Tool bensì il batterista Danny Carey, il quale intervistato da Metal Hammer rivela di alcune minacce di morte ricevute dal già citato Keenan da parte di alcuni fan che imputavano lui di essere il principale responsabile dietro la mancata uscita di un nuovo album del gruppo. “Stavo male per lui.”, rivela Carey, “Mi ha detto che aveva ricevuto addirittura delle minacce di morte da parte di alcuni idioti. Questa gente non ha la benché minima idea di quella che è la nostra etica di lavoro. Sono cose che non si improvvisano al volo, e non c’è nessun altro disco dei Tool che suoni come questo. Tutto richiede del tempo, e non è un processo semplice.”

Il nuovo album dei Tool, “Fear Inoculum”, uscirà il prossimo 30 agosto ed è stato anticipato la scorsa settimana dall’unico singolo finora estratto nonché titletrack, che ha seguito – di pochi giorni – l’approdo della band sulle principali piattaforme di streaming musicale. Proprio per questo, è di ieri la notizia che il gruppo occupa tutte le posizioni della Top 10 americana con alcuni dei suoi brani più famosi ora disponibili anche in donwload digitale. La versione cd del nuovo attesissimo lavoro del gruppo è preordinabile anche dall’Italia come parte di una deluxe edition che comprenderà uno schermo HD da 4”, un cavo di ricarica USB, riprese video esclusive, un booklet di 36 pagine e una card per il download.