Aerosmith: la band chiede al batterista Joey Kramer di sottoporsi ad un “provino” per rientrare nel gruppo e lui decide di fare causa.

Nel gruppo dagli esordi anche se assente dai recenti impegni dal vivo del gruppo, il batterista Joey Kramer ha deciso di fare causa ai compagni di band negli Aerosmith dopo che, per favorirne il ritorno in formazione, i restanti membri della storica formazione americana avevano proposto lui di sottoporsi ad un “provino” che ne attestasse l’idoneità psicofisica. Dopo il responso negativo seguente le prime prove propedeutiche all’esibizione in programma domenica 26 gennaio ai Grammy Awards, Kramer ha dichiarato: “Non poter suonare con la band cui ho dedicato 50 anni della mia vita è a dir poco devastante.”, rivela, “Non è una questione di soldi. Mi viene tolta la possibilità di essere riconosciuto, coi miei compagni, per il contributo che abbiamo dato al mondo della musica.”.

Gli Aerosmith, da parte loro, hanno così commentato l’accaduto: “Joey Kramer è nostro fratello, ed il fatto che stia bene è per noi la cosa più importante. Per sua stessa ammissione non è stato in grado più volte, negli ultimi sei mesi, emotivamente e fisicamente, di suonare con noi. […] Sarebbe un danno per lui, per noi e per i fan suonare senza che lui sia all’altezza della situazione. Ci ha fatto causa un venerdì che precedeva un weekend di festa, ignorando volontariamente come queste cose necessitino di tempo. Per questo non potrà suonare ma lo abbiamo comunque invitato ai Grammy e al MusiCares. La nostra unione va ben oltre il tempo passato assieme sul palco.”.