Metallica, Kirk Hammett: “La battaglia contro Napster? Inutile.”.

Ospite del podcast radiofonico Let There Be Talk, il chitarrista Kirk Hammett è tornato a parlare della battaglia intrapresa nei primi anni duemila dai Metallica contro Napster e, più in generale, rivolta all’intero fenomeno del download illegale. “E’ stata una cosa totalmente inutile. E’ accaduto e noi non siamo stati in grado di mettere un freno.”, dice il musicista, “Era una cosa più grande di noi, una tendenza che ha fatto sprofondare la cazzo di industria musicale. Non potevamo fermare quella cosa. Ciò che è successo è che da un giorno all’altro la gente ha preferito non pagare più per la musica.”.

La querelle ebbe inizio nel 2000, quando i Metallica scoprirono che su Napster era presente una demo del brano “I Disappear”, incluso nella colonna sonora del film “Mission: Impossible II” disponibile per il download gratuito. Riscontrata la presenza di altri brani, il gruppo avviò quindi un’azione legale: “Non mi importa che qualcuno scarichi le nostre canzoni.”, disse all’epoca il batterista Lars Ulrich, “Ma non prima che l’album sia uscito.”. Dopo 1 anno di contenzioso i Metallica giunsero ad un accordo con Napster, che si impegnò ad espellere alcuni utenti del sito che il gruppo comunque non denunciò individualmente.