Queen, Brian May: “Il fatto che 70 milioni di americani abbiano votato per Trump mi sciocca.”.

Brian May, chitarrista dei Queen, ha postato un video sui suoi social – in questi ultimi giorni – dal titolo “On The Need For Truth” nel corso del quale, il musicista inglese, ha così commentato le elezioni presidenziali americane andate in scena ad inizio mese, e che hanno visto – non senza qualche difficoltà – l’affermazione di Joe Biden: candidato democratico alla Casa Bianca. “Guardando agli Stati Uniti provo un incredibile sconcerto. Ho passato tanto tempo negli States, per cui credo di poter capire in qualche modo quanto accaduto. Forse non abbastanza da poter comprendere del tutto queste ultime elezioni.”.

“Mi pare di poter dire che da una parte, come dall’altra, le persone fossero mosse da un sentimento genuino. Questo è innegabile. Sia i repubblicani che i democratici possono vantare una polarizzazione enorme, e di conseguenza il paese si è spaccato in due in una maniera tutt’altro che amichevole. Ma, ripeto, da una parte come dall’altra ci sono brave persone. Guardando le cose da qui, dall’Inghilterra, siamo rimasti scioccati vedendo come la metà degli americani abbia votato una volta di più per Donald Trump nonostante quanto fatto negli ultimi quattro anni: come non ne avessero avuto abbastanza. Voglio dire, per noi è un qualcosa di impossibile da comprendere. Da qui, potete cominciare ad odiarmi. Nonostante quanto svelato dai media, nonostante abbia costantemente mentito, si sia fatto beffa e abbia tradito le persone, disonorando in primis se stesso, ci sono ancora 70 milioni di persone che pensano sia un brav’uomo.”.

Scrivici in diretta
su WhatsApp o Telegram!
Chat in diretta