Gli A Day to Remember a Radio Rock: ” ‘You’re welcome’ il più allegro dei nostri album

Il chitarrista della band statunitense Neil Westfall, intervistato ad “Antipop”, ripercorre la genesi della loro ultima fatica discografica

Neil Westfall degli A Day To Remember ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Rock 106.6 – nel corso della trasmissione Antipop svelando aneddoti sull’ultimo album della band: You’re Welcome  – pubblicato a cinque anni dal precedente Bad Vibrations.

Durante l’intervista – curata da Valerio Cesari e Paulonia Zumo –  il chitarrista del gruppo statunitense ha spiegato quanto questa sia la loro produzione discografica più peculiare rispetto alle altre: “Non è cambiata a livello musicale, o nei testi ma è indubbiamente quella più allegra, non vedo l’ora che questa musica possa uscire e le persone possano averla e godersela”.

Your’re welcome, ha spiegato il musicista, ha messo in evidenza come sia stato concepito con una specifica attitudine: “Siamo rimasti concentrati sul tipo di musica che volevamo fare, anche se ovviamente molta di questa si tradurrebbe benissimo live, sarà bello completare le ultime cose e mandarlo in giro per il mondo”.

Westfall ha poi raccontato di come il tempo sia stata una variabile fondamentale per la produzione del disco: “Il lavoro da fare è stato tanto, ed è per questo che l’album è nato e cresciuto esattamente come doveva, non ci saremmo mai accontenti di qualcosa che non fosse esattamente come l’avevano immaginata nelle nostre menti”.

Un lavoro che lo ha reso singolare rispetto ai precedenti: “Unico a causa di tutte le nuove influenze. C’è tanta nuova conoscenza, siamo cresciuti, maturati come scrittori. Se qualcuno aveva un’idea la provavamo fino in fondo. Ed è uscito fuori qualcosa di totalmente unico”.

Il chitarrista – dopo aver fatto un vero e proprio elogio dell’Italia, celebrandone l’ospitalità e definendola uno dei posti più accoglienti al mondo dove vorrebbe suonare più spesso – ha infine promesso agli ascoltatori di Radio Rock: “Per celebrare i nostri vent’anni di carriera faremo qualcosa di fighissimo”.

Il podcast dell’intervista:

Interviste: A Day To Remember (08-03-21)

 

 

 

 

 

Scrivici in diretta
su WhatsApp o Telegram!
Chat in diretta