Niccolò Ammaniti su ‘Anna’ : “Non vedevo l’ora di mettere in scena il mio romanzo”

La serie tv ‘Anna’ basata sull’omonimo romanzo dello scrittore racconta una storia di speranza e sopravvivenza.

Ai microfoni di Radio Rock – durante il The Rock Show – è intervenuto lo scrittore Niccolò Ammaniti – intervistato da Boris Sollazzo, ha raccontato le sensazioni e le emozioni che ha avuto nel realizzare la trasposizione a mini serie tv del suo Anna.

Ammaniti, durante l’intervista ha spiegato perché desiderava tanto portarla sul piccolo schermo: “In realtà ad un certo punto mi sono sentito tanto solo, non ce la facevo più a scrivere e basta. Ho capito infatti che avevo bisogno di nuovi stimoli e soprattutto del contatto con le persone, confrontarmi e realizzare qualcosa di bello anche visivamente. La cosa straordinaria è stata anche poter “stravolgere” il romanzo o meglio poter raccontare le storie di altri personaggi e nuove idee che mi erano venute in mente, ma che non potevo scrivere più visto che il libro era già uscito”.

Altro lavoro importante, ha precisato lo scrittore, è stata la scelta e la produzione musicale: “Ascoltando la musica su Spotify sono imbattuto nel musicista Rauelsson, mi colpì così tanto che gli scrissi se ci potevamo incontrare. Ci siamo visti in Spagna e da lì nacque una bellissima collaborazione. Abbiamo aggiunto alle melodie suoni a percussione fatti con i bastoni o con le mani, sotto una base elettronica. Oltre a questo ci sono tantissime canzoni di repertorio una vera e propria contaminazione pop. Inoltre la sigla della serie è Settembre la canzone di Cristina Donà“.

Prima di salutare gli ascoltatori di Radio Rock Niccolò Ammaniti ha esposto i suoi piani futuri: “Continuerò a scrivere, ma non più per una serie tv“.

Il podcast dell’intervista integrale

The Rock Show: La rabbia di Emilio (23-04-21)

 

Scrivici in diretta
su WhatsApp o Telegram!
Chat in diretta