Blink-182, Mark Hoppus: “Questa settimana saprò se continuerò a vivere.”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In cura per un cancro a lui diagnosticato negli scorsi mesi, il bassista e cantante Mark Hoppus – fondatore e membro, dal 1992, dei Blink-182 – è tornato ad aggiornare i fan sulle proprie condizioni di salute. “Chiedo scusa se sto condividendo con voi anche troppe cose.”, ha scritto, “Ma è surreale realizzare come l’esame di questa settimana dirà se potrò continuare a vivere o meno. Ringrazio tutti e tutte voi per i pensieri positivi, e per l’incoraggiamento. Ho letto tutti vostri commenti, e questo significa tutto per me. Grazie.”.

“Voglio sconfiggere il cancro con la chemioterapia o con il trapianto di midollo osseo.”, ha aggiunto Hoppus, “Ciò che è certo è che in entrambi i casi sono determinato a prendere a calci nel culo questo tumore.”. La band, attiva dai primi anni novanta e tra le formazioni di maggior successo del punk-pop moderno, ha visto l’ingresso in line-up – nel 2015 – del cantante e chitarrista Matt Skiba: già leader degli Alkaline Trio, e col quale ha pubblicato “California” (2016) e “Nine” (2019).

Scrivici in diretta
su WhatsApp o Telegram!
Chat in diretta